Giugno 16, 2024

Svolta nelle indagini sull’omicidio di Mauro Di Giacomo: arrestato un uomo a Canosa di Puglia

Bari, 16 maggio 2024 – C’è una svolta decisiva nelle indagini sull’omicidio di Mauro Di Giacomo, il fisioterapista di 63 anni brutalmente ucciso a Bari la sera del 18 dicembre 2022. All’alba di questa mattina, gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato un uomo a Canosa di Puglia, fortemente indiziato del delitto. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal giudice per le indagini preliminari su richiesta della Procura della Repubblica.

L’omicidio

Mauro Di Giacomo fu assassinato in via Tauro, nel quartiere Poggiofranco del capoluogo pugliese, a pochi passi dalla sua abitazione. Il tragico evento si consumò mentre stava rientrando a casa, dopo aver parcheggiato la sua auto. Secondo la ricostruzione degli investigatori, basata sulle testimonianze raccolte nei mesi successivi al delitto, Di Giacomo fu avvicinato da un killer incappucciato nel parcheggio.

Tra i due uomini si accese una discussione dai toni molto accesi. Le ragioni del litigio non sono ancora del tutto chiare, ma sembra che vi fosse un contenzioso personale tra la vittima e l’aggressore. La lite degenerò rapidamente quando l’assassino estrasse una pistola calibro 7.65 e sparò a bruciapelo. Tre colpi raggiunsero Di Giacomo, uccidendolo sul colpo.

L’arresto

L’arresto di questa mattina segna un punto cruciale nelle indagini. Gli investigatori della Polizia di Stato, grazie a un meticoloso lavoro di raccolta di prove e testimonianze, sono riusciti a risalire all’identità del sospetto. L’uomo, di cui non sono ancora state rese note le generalità, è stato prelevato dalla sua abitazione a Canosa di Puglia e condotto in carcere.

Le indagini

Le indagini hanno visto la collaborazione tra la Procura della Repubblica e le forze dell’ordine locali, impegnate nel ricostruire la dinamica dell’omicidio e i motivi dietro il gesto efferato. Fondamentale è stato l’apporto delle testimonianze dei residenti di via Tauro e l’analisi delle immagini delle telecamere di sorveglianza presenti nella zona.

Conclusioni

L’arresto di oggi rappresenta una risposta importante per la famiglia di Mauro Di Giacomo, che da oltre un anno attende giustizia per la perdita del loro caro. La comunità di Bari, scossa dalla violenza di quel dicembre 2022, può ora sperare in un chiarimento completo dei fatti e in una condanna per il responsabile.

L’attenzione ora si sposta sul processo, che dovrà accertare con precisione le responsabilità dell’uomo arrestato e fare luce sui dettagli ancora oscuri di questo tragico evento.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *