Giugno 16, 2024

L’ultimo censimento ISTAT al 31 dicembre 2022 ha fornito una panoramica dettagliata sulla situazione demografica dei comuni della provincia di Catanzaro e della regione Calabria. I dati rivelano trend significativi, in particolare in termini di invecchiamento della popolazione e calo demografico, che meritano una riflessione approfondita.

Martirano Lombardo: Un Paese di Anziani

Martirano Lombardo emerge come il comune più “vecchio” della provincia di Catanzaro con un’età media di 53,4 anni e un impressionante indice di vecchiaia di 628,8. Questi numeri indicano una popolazione in cui il numero di anziani è quasi sette volte quello dei giovani. Il tasso di natalità a Martirano Lombardo è il più basso tra i comuni dell’hinterland Lametino, con solo 2,1 nascite per 1000 abitanti, mentre il tasso di mortalità è molto alto, 22,8 per 1000 abitanti. Questi dati evidenziano una grave crisi demografica, con una popolazione che non solo sta invecchiando, ma anche diminuendo rapidamente.

Gizzeria: Il Comune Più Giovane dell’Hinterland

In netto contrasto, Gizzeria si distingue come il comune più giovane tra quelli dell’hinterland Lametino, con un’età media di 42,7 anni e un indice di vecchiaia di 129,7. Sebbene questi numeri siano relativamente più positivi rispetto a Martirano Lombardo, riflettono comunque una tendenza verso l’invecchiamento, seppur meno accentuata. Gizzeria mostra anche un aumento della popolazione con una variazione positiva dell’1,9%.

La Situazione Regionale: Contrasti e Convergenze

A livello regionale, il comune con l’età media più elevata è Alessandria del Carretto (59,3 anni), seguito da Carpanzano (59,0 anni), entrambi situati in provincia di Cosenza. Questi comuni rappresentano esempi estremi dell’invecchiamento della popolazione in Calabria. Al contrario, Platì nel Reggino si distingue come il comune più giovane della regione, con un’età media di 37,0 anni.

Reggio Calabria, con 171.181 residenti, è il comune più grande della regione, mentre Staiti, con solo 185 abitanti, è il più piccolo. Cosenza e Reggio Calabria hanno il maggior numero di centenari, rispettivamente 40 e 67, a testimonianza di una significativa longevità in queste città.

Lamezia Terme: Una Città in Declino Demografico

Lamezia Terme, una delle sei città calabresi con oltre 50.000 abitanti, registra una popolazione di 67.253 residenti, in calo dello 0,2% rispetto all’anno precedente. L’età media a Lamezia è di 44,4 anni con un indice di vecchiaia di 156,7, segnalando una popolazione che invecchia progressivamente. La città ha un tasso di natalità di 7,8 per 1000 abitanti e un tasso di mortalità di 9,7 per 1000 abitanti, entrambi in calo rispetto all’anno precedente. Il tasso migratorio interno negativo (-7,9) suggerisce che molti residenti scelgono di trasferirsi altrove.

Conclusioni

L’analisi dei dati demografici dei comuni della provincia di Catanzaro e della Calabria evidenzia una regione alle prese con un invecchiamento della popolazione e una diminuzione demografica. Comuni come Martirano Lombardo e Alessandria del Carretto rappresentano casi estremi di questa tendenza, con popolazioni molto anziane e bassi tassi di natalità. Al contrario, comuni come Gizzeria e Platì mostrano una maggiore giovinezza relativa, sebbene anch’essi non siano immuni dalle tendenze generali della regione.

È evidente che sono necessarie politiche mirate per invertire questi trend, promuovendo la natalità, migliorando le condizioni di vita per attrarre giovani famiglie e incentivando il ritorno di chi è emigrato. Solo così sarà possibile garantire un futuro sostenibile e dinamico per la Calabria.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *